Paleco vs Santantonio, si avvicina il big match Gualdo-Assisi

Il big match di domenica tra Basket Gualdo e Virtus Assisi si può tranquillamente considerare una classica della pallacanestro umbra. 
Oltre ad essere una partita importantissima ai fini della classifica, con gli assisani primi ed i gualdesi secondi a soli due punti, è anche una sfida tra delle individualità che nulla hanno a che vedere con questa serie. Ne abbiamo scelte due, una per parte: Luca Paleco e Francesco Santantonio. Il play gualdese ha saltato le prime due partite per infortunio, ma nelle restanti cinque è sempre andato in doppia cifra ed ha una media 13,2 punti a partita. La guardia assisana, invece, sta viaggiando a 18 punti di media, con un season high di 29 contro Foligno. Li abbiamo intervistati entrambi in vista di questa super sfida in programma al PalaLuzi domenica alle ore 18.00.

In quali condizioni arriva la tua squadra a questo incontro?
P: “Ci presentiamo a questa partita in un ottimo stato mentale. Veniamo da una bella striscia di tre vittorie, quindi siamo in fiducia e stiamo anche migliorando dal punto di vista della qualità di gioco. Purtroppo c’è stato qualche acciacco fisico in settimana, ma domenica saremo tutti regolarmente in campo.
S: “Arriviamo alla sfida contro Gualdo dopo aver perso a Todi 15 giorni fa e dopo esser ritornati alla vittoria in casa contro Umbertide. Il morale è alto, perché ci troviamo in una posizione di classifica che in pochi avevano preventivato all’inizio del campionato: questo spinge me e i miei compagni a dare il 101% in ogni allenamento durante la settimana. È stato così anche in queste ultime sedute che anticipano la difficile trasferta di Gualdo, consapevoli di affrontare una ottima squadra che non ha mai perso in casa e che sta giocando un buon basket.

Cosa temi maggiormente dell’avversario? 
P: “Sono sicuro che il collettivo sia la loro forza. Assisi ha anche un’ottima organizzazione, sia difensiva che offensiva. Gianmarco Piazza, il loro coach, è un allenatore che a me piace moltissimo e sono sicuro che domenica saranno preparati al massimo.”
S: “La loro compattezza. Sono una squadra ben assemblata, sono lunghi in ogni reparto e hanno diversi giocatori con tanti punti nelle mani. L’allenatore è bravo e sicuramente preparerà la partita nel migliore dei modi. Bisognerà stare molto attenti a non farli accendere perché in casa, spinti dal pubblico, sarebbe poi difficile contrastarli.

Quale giocatore toglieresti all’altra squadra?
P: “Come detto loro hanno un ottimo collettivo e la loro forza sta nel gruppo, ma chiaramente non posso non citare Provvidenza e Santantonio. Sono i loro punti di riferimento offensivi, fanno da collante in più ruoli e vantano anche una notevole esperienza.
S: “Sicuramente Luca Paleco, mente della squadra e tiratore mortifero della lunga distanza. E’ uno dei giocatori più esperti del nostro campionato, una sorta di allenatore in campo che detta i ritmi di gioco: proveremo a limitarlo in qualche modo. Inoltre, non avendoli mai affrontati, anche i due nuovi stranieri Egbunike e Van Wijngaarden sicuramente vorranno dire la loro.

Che clima ti aspetti al PalaLuzi?
P: “Già domenica scorsa contro Todi si è visto quale entusiasmo ci sia. Ovviamente la risaputa passione di Gualdo per questa maglia e i buoni risultati ottenuti fino ad ora caricano ancora di più l’ambiente. Domenica confido nel solito calore e supporto dei nostri tifosi, noi di sicuro da parte nostra non faremo mancare impegno e volontà. Speriamo che alla fine il risultato ci premi, permettendoci di raggiungere in vetta la stessa Assisi.
S: “Un clima infuocato da big match in cui il pubblico sarà il sesto uomo in campo per Gualdo. Da quando ero ragazzino,  il PalaLuzi era considerato uno dei palazzetti più caldi di tutta la regione. Sicuramente giocheremo davanti a tante persone poiché a Gualdo il basket è di casa, ed ora che la prima squadra è tornata nelle parti nobili della classifica il tifo biancorosso fa sentire tutto il suo supporto. In molti verranno anche da Assisi per sostenerci e per godersi lo spettacolo.

 

 
 
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *