Salus Gualdo, vittoria e vetta della classifica

Dopo la splendida vittoria sul parquet dell’Olimpia Pesaro che ha proiettato la Salus Gualdo in vetta al campionato, le ragazze di Paleco e Marini nell’ultimo turno del girone di andata hanno affrontato Senigallia ultima in classifica. Un match sulla carta abbordabile, che però ha riservato qualche fatica in più di quelle che era lecito attendersi. Partenza con grande personalità delle biancorosse che al 5° sono già 18-0. Partita incanalata subito nella giusta direzione. E’ l’incontro giusto per dare spazio a tutte le ragazze, soprattutto alle più giovani (esordio in serie B per Moriconi Celine classe 2003). Le marchigiane non sono però venute a fare le vittime sacrificali ed iniziano, dopo la partenza shock, a giocare la propria partita, mentre le gualdesi, credendo di aver già vinto, smarriscono fluidità di gioco e la conseguente via del canestro. In difesa cominciano ad emergere distrazioni e vengono commessi falli ingenui che portano Senigallia in lunetta. Le ospiti segnano il primo canestro dal campo solo dopo nove minuti, ma il primo periodo si chiude sul 22-8 con le gualdesi che, dopo il brillante inizio, in cinque minuti segnano soltanto 4 punti.
Nel secondo quarto la Salus produce, con un parziale di 9-1, un ulteriore allungo (31-9 al 13°) e arriva sul +22, pensa di aver chiuso la partita e ricomincia a giocare con un po’ di sufficienza. Qualche ragazza non riesce ad entrare in partita e tutto il gruppo non fattura buone percentuali al tiro, basti pensare che al termine sarà 45% ai liberi (14/31), 39% nel tiro da 2 (19/49) ed il 14% da 3 (1/7). Vedendo il bicchiere mezzo pieno, si potrebbe pensare che una giornata storta è meglio sia capitata con l’ultima in classifica… Si va al riposo lungo sul largo vantaggio di 37-20.
Al rientro in campo ci si potrebbe aspettare che i passaggi a vuoto possano in qualche misura aver “drizzato le antenne” alle ragazze di Paleco e Marini. Non è però giornata e le marchigiane, sempre più convinte dei propri mezzi, stanno incollate al match e con un parziale di 13-5 chiudono il terzo quarto sotto di 9 punti (42-33). Incontro virtualmente riaperto. Le gualdesi si riportano a +14 (51-37 al 34°) ma le ospiti non mollano e provano ancora a rientrare (51-43 al 36°). E’ l’ultimo sussulto di un match che si chiude praticamente al 38° (55-43) e che pone la Salus Gualdo in vetta alla classifica insieme ad Ancona che vince largo (59-42) su Pesaro. Una partita meno brillante di altre da parte delle gualdesi che sin qui hanno disputato un grande girone d’andata, oltre ogni aspettativa, perché è bene non dimenticarlo l’età media del roster gualdese è di gran lunga la più bassa di tutte le altre squadre. D’altronde l’obiettivo di inizio stagione era e rimane quello della salvezza, attraverso la valorizzazione delle giovani, cosa che in questo momento si sta realizzando attraverso ottime prestazioni e l’impiego costante con ampio minutaggio delle più giovani, che stanno rispondendo con grande personalità e belle prestazioni. Riguardo al prossimo turno, sarà ospite la co-capolista Ancona, domenica 17 Dicembre alle ore 18.00 al C.A. Luzi. Uno scontro al vertice che potrà misurare la forza delle due formazioni al comando della graduatoria. Quindici giorni per preparare il confronto, considerato che nel prossimo weekend la Salus osserverà un turno di riposo.

Tabellino Salus Gualdo – Senigallia 55-45 (22-8, 15-12, 5-13, 13-12)
Salus Gualdo: Marcotulli 3, Ferri, Zito, Gatti 7, Spigarelli 12, Matarazzi 6, Moriconi I. 8, Baldelli 9, El Kayat, Vecchietti 2, Ceccarelli 8, Moriconi C., All. Paleco, Ass.Marini
Senigallia: Cattalani, Veroli 6, Amadei 15, Bocciolini 7, Coccitto 2, Formica, Bartozzi, Mazzaferri, Marconi, Lupini, Bonacci 8, Angeletti 7, All. non presente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *