Giro d’Italia, il Comitato al lavoro per due incontri

Prosegue a ritmo serrato l’avvicinamento della città di Gualdo Tadino alla tappa del Giro d’Italia in programma il prossimo 15 maggio. 
Dopo l’inaugurazione della mostra “Adolfo Leoni: la storia di un grande ciclista. Cento anni dalla sua nascita” presso Casa Cajani avvenuta lo scorso 3 dicembre e l’illuminazione della Rocca Fleavestita” di rosa lo scorso 23 gennaio a 101 giorni dalla partenza della corsa a tappe, la macchina organizzativa gualdese continua senza sosta a lavorare per poter far sì che l’arrivo della carovana a Gualdo Tadino sia memorabile.
Nell’ottica di un pieno coinvolgimento dell’intera città, il comitato di tappa ha previsto, per questa settimana, due importanti incontri illustrativi. Il primo è in programma per martedì 30 gennaio, alle ore 21.00, presso il Teatro Talia, ed è rivolto a commercianti, ristoratori, imprese, associazioni di categoria e commercialisti di Gualdo Tadino per spiegare iniziative e partnership legate all’evento rosa. Il secondo incontro, invece, è previsto per venerdì 2 febbraio, alle ore 21.00, sempre al Teatro Talia. In questo caso il comitato di tappa incontrerà le associazioni sportive, quelle culturali e le varie Pro Loco sempre nell’ottica di una collaborazione in vista del 15 maggio.
E’ stato anche creato un contest fotografico su Instagram: ogni utente potrà postare una foto che rappresenta Gualdo Tadino ed il Giro d’Italia con l’hashtag #unatappadaleoni, coniato appositamente per questo evento. Il vincitore del contest sarà premiato sabato 5 maggio, giorno scelto per l’evento della Notte Rosa.

L’obiettivo del comitato è quello di far capire a tutta la cittadinanza la portata dell’evento in questione: basti pensare che il Giro d’Italia viene trasmesso in ben 195 nazioni ed in media viene visto da più di 228 milioni di persone nel mondo. A Gualdo Tadino transiteranno (considerando anche il giorno di riposo antecedente all’arrivo di Gualdo) 1507 giornalisti accreditati, 207 testate nazionali, 69 internazionali e 61 uffici stampa, con 14 milioni di visite sul sito internet (www.giroditalia.it) e 4 milioni di utenti attivi nelle varie piattaforme social. Inoltre, fattore non meno importante riguarda l’indotto economico che la corsa rosa crea: è stimata in 50€ la spesa media degli spettatori locali, 95€ quella dei turisti, 250€ se si considera il pernottamento. Il 70% degli spettatori compie attività di shopping nel luogo di tappa, il 50% di essi consuma un pasto ed il 30% intende tornare in futuro. Sempre secondo gli spettatori, l’80% di essi pensa che il Giro faccia aumentare la notorietà della location, mentre i commercianti sostengono che il Giro contribuisca ad aumentare il volume di affari (52%) ed il turismo in città (67%).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *