Si avvicina il mondiale di tiro con la fionda

Mancano solo quattro mesi ad uno degli eventi sportivi più importanti che la città di Gualdo Tadino abbia mai ospitato. 
Si tratta della prima storica edizione del Mondiale di tiro con la fionda, che si svolgerà nella nostra città tra il 21 ed il 24 giugno. Saranno ben 250 i partecipanti, provenienti da venti diverse nazioni, che si daranno battaglia per diventare i primi campioni del mondo di questa specialità. L’evento è organizzato dall’associazione Fiondatori gualdesi e dalla Figest, la Federazione Italiana giochi e sport tradizionali, oltre al patrocinio del Comune di Gualdo Tadino e dell’Ente Giochi de le Porte. Proprio i Giochi hanno contribuito tantissimo alla crescita del movimento, sia a livello locale che a livello nazionale: basti pensare che per tantissime edizioni i campioni europei di tiro con la fionda sono stati gli stessi personaggi della manifestazione settembrina. 
In vista di questo importantissimo evento, la macchina organizzatrice gualdese si è già messa in moto predisponendo un calendario di massima con gli eventi sportivi e collaterali. Giovedì 21 giugno, alle ore 9, verranno aperti degli stand dedicati all’enogastronomia e al mondo del tiro con la fionda nell’area esterna al Palazzetto dello sport “Carlo Angelo Luzi” che ospiterà l’evento. Ci sarà poi un meeting con i vari delegati delle nazioni partecipanti, con lo scopo di creare un Consiglio internazionale, mentre alle 15 cominceranno le sessioni di prove. Nella serata del 21 giugno, in Piazza Martiri, si terrà la cerimonia d’apertura, che vedrà partecipare anche il mondo dei Giochi de le Porte. Da venerdì 22 giugno si comincerà a fare sul serio, con le gare vere e proprie che si protrarranno fino a domenica 24 giugno, quando verrà decretato il primo storico campione del mondo e nel pomeriggio si terrà anche la cerimonia di chiusura.
Già decisa anche la mascotte. Si tratta di “Primo“, un asino che tira con la fionda, a testimonianza del legame strettissimo tra la disciplina ed i Giochi de le Porte. Il nome è dovuto al fatto che si tratta del primo evento di questo genere, che avrà una portata mondiale e vedrà Gualdo Tadino come vera e propria capitale di questa disciplina nel mondo. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *