Gualdo Cas, big match contro la prima della classe

Dopo tre vittorie consecutive, per il Gualdo Casacastalda domani arriva la sfida più importante e difficile, ovvero quella contro la capolista Casa del Diavolo
Fin qui il mese di marzo ha portato solo vittorie: prima l’1-0 allo scadere sul campo del Montone firmato Giacomo Procacci, poi il 2-0 casalingo contro la Pietralunghese che ha visto andare a segno ancora il centrocampista gualdese ed il suo compagno di reparto Chioccolini, al primo centro in campionato. Come detto, però, le vittorie di fila sono tre, dato che nell’ultima domenica di febbraio era stata sconfitta la Marra San Feliciano per 3-1. Grazie a questo filotto il Gualdo Casacastalda si è portato al quarto posto, a quota 41, appaiato all’Ellera, e domani si troverà contro l’attuale capolista del Girone A di Promozione: il Casa del Diavolo.
I perugini comandano con 49 punti, +3 sulla Pontevecchio prima inseguitrice. Nel girone di ritorno sono l’unica squadra ancora imbattuta dopo nove giornate: sei vittorie e tre pareggi, con sole 4 reti al passivo che rendono quella del Casa del Diavolo la difesa meno perforata. D’altro canto, però, è anche vero che qualcosa tra le mura amiche concedono: le tre sconfitte in 24 giornate, infatti, sono arrivate tutte in casa contro Pontevecchio (ad ottobre), Ellera (a novembre) e Pianello (a dicembre). I ragazzi di Bazzucchi, che stanno viaggiando ad una media di 2 punti a partita nel girone di ritorno, hanno ritrovato a Montone la vittoria esterna che mancava da novembre ed andranno alla caccia del quarto successo consecutivo. 
Nel Casa del Diavolo sarà assente per squalifica il grande ex, l’attaccante Daniel Mancini, sceso a metà stagione in Promozione dopo aver iniziato a Castel del Piano. Sarà una assenza pesante, ma i ragazzi allenati da mister Bazzurri hanno dimostrato di poter vincere anche senza il loro puntero. Ne è un esempio la partita d’andata al Luzi: il Casa del Diavolo, nonostante 60 minuti d’inferiorità numerica, si impose 2-0.
I precedenti in terra perugina sono tre: il 23 dicembre 2006 il Gualdo vinse 2-1 con i gol di Ciani e Bucciarelli, il 25 ottobre 2009 finì 0-0 mentre il 26 settembre 2010 terminò 1-1 con pareggio al 90′ di Gaggiotti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *