Gualdo Cas, Matarazzi: “Massima attenzione ai particolari e agli episodi”

Finale di stagione col fiato sospeso per il Gualdo Casacastalda, che domani al Luzi affronta il Piccione nella terz’ultima giornata del campionato di Promozione. 
I gualdesi, dopo la vittoria in rimonta di sette giorni fa contro il MdL San Secondo, sono appaiati all’Ellera e a -2 dal trio di testa Casa del Diavolo-Pontevecchio-Pievese. Sono reduci da cinque vittorie ed un pari nelle ultime sei e nel girone di ritorno hanno il secondo miglior rendimento. I ragazzi di Bazzucchi, insomma, hanno svoltato dopo una prima parte di stagione decisamente sottotono.

Ma cosa è cambiato? A spiegarcelo è il capitano della squadra, David Matarazzi: “Ci siamo guardati in faccia e ci siamo fatti tutti un esame di coscienza. La nostra squadra è forte e non potevamo pensare di continuare in quella maniera. Devo dire che è grazie alle qualità umane, oltre che tecniche, di questo gruppo, staff compreso, che ne siamo usciti fuori.

La partita contro il Piccione non è semplice come potrebbe apparire. E’ vero, i perugini sono salvi e non hanno più nulla da chiedere al campionato, ma in questa stagione hanno perso solo 6 incontri su 27, addirittura un solo ko nell’intero girone di ritorno che risale al 14 gennaio, cioè tre mesi fa. “La partita di domani è difficile perché nessuno regala nulla” dichiara Matarazzi, che tra l’altro è squalificato e non potrà scendere in campo. “Nel girone di ritorno hanno tenuto un ottimo ritmo e quindi dovremo fare una prestazione di altissimo livello per poter vincere“.

E’ innegabile che il campionato sta avendo un finale thriller, con cinque squadre in due punti. Ma qual è la favorita? “La classifica dice che non c’è una squadra più attrezzata delle altre” commenta Matarazzi. “Conterà la massima attenzione nei particolari e negli episodi. Forse calendario alla mano la favorita potrebbe essere la Pontevecchio, ma ogni partita ha le sue insidie“.

Appuntamento al Carlo Angelo Luzi, domani alle ore 15.00.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *