Salus Gualdo, domani il ritorno con Brindisi al PalaLuzi

Vigilia di grande attesa per la Salus Gualdo, che sabato al PalaLuzi riceve l’Intrepida Brindisi per la partita di ritorno del pre-spareggio per la Serie A-2.

Si riparte da 0-0, o meglio da 48-48, risultato finale della partita d’andata disputata a Brindisi.
Risultato di parità inusuale nella pallacanestro, anche se consentito nelle gare di andata e ritorno. Guardando il bicchiere mezzo pieno si potrebbe dire che lo spareggio la Salus Gualdo, invece che giocarlo in due partite (andata e ritorno), se lo giocherà in una sola gara tra le mura amiche. Se si ripensa a come si è svolta la gara d’andata a Brindisi emerge un pizzico di rammarico, considerando che a metà gara le ragazze di Paleco e Marini erano avanti di 17 punti (36-19).

Fino a quel momento una gara perfetta delle biancorosse che davano l’impressione di poter disporre a piacimento delle avversarie. Nello sport e nella pallacanestro in generale non bisogna mai abbassare la guardia e dare per scontato il risultato, soprattutto quando ancora mancano parecchi minuti alla fine. Oltre al calo di percentuale al tiro nella seconda parte della gara, le pugliesi hanno iniziato a registrare la fase difensiva ed hanno migliorato le percentuali in attacco. Praticamente due partite in una, con un risultato finale di perfetta parità che renderà ancor più avvincente il match di ritorno al PalaLuzi che si disputerà sabato 28 Aprile alle ore 17.00.
Servirà la migliore Salus della stagione per superare l’ostacolo Brindisi. Servirà il sostegno del sempre numeroso e caloroso pubblico gualdese per compiere una vera e propria impresa che darà l’accesso alla semifinale playoff per la serie A-2. Non succede spesso di poter disputare partite così importanti che possono dare lustro oltre che alla pallacanestro gualdese anche alla nostra città. E’ il momento di stringersi intorno a questo fantastico gruppo di ragazze, proveniente dall’ottimo settore giovanile biancorosso, un vanto che permette ogni anno di inserire ragazze giovanissime in prima squadra. Con un bacino di appena 15000 abitanti riuscire a portare avanti nel tempo questa filosofia sportiva non è semplice, ma proprio per questo ancor più gratificante per tutti coloro che si impegnano in questo progetto di
valenza sportiva e sociale per il nostro territorio.
Non rimane che recarsi al PalaLuzi sabato pomeriggio e stare vicini ad una squadra che merita di essere
sostenuta con tutto il calore possibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *