Basket Gualdo, saluta Marini ed arriva.. Marini

Prime mosse di mercato per il Basket Gualdo, che nelle settimane scorse ha visto il rientro nella dirigenza di Fausto Paciotti ed il ripescaggio in Serie C Silver. 

Nella prossima stagione, i gualdesi non potranno contare sulle prodezze di Filippo Marini. Il play, infatti, si è accasato al Basket Assisi, in Serie D. La società gualdese, in una nota, ha dichiarato di aver appreso questa decisione “dal comunicato ufficiale della squadra assisana. La società gualdese ha avuto con il ragazzo un colloquio per cercare un accordo anche per questa stagione ma senza successo. Filippo fin dal minibasket ha giocato con i colori gualdesi e negli ultimi anni è stato un punto di riferimento anche per la squadra seniores nel ruolo di playmaker, ora peró ha deciso di interrompere il rapporto non aderendo al nuovo progetto biancorosso. A Filippo tutta la società augura un campionato pieno di soddisfazioni e lo ringrazia per l’impegno profuso con la maglia del Gualdo in questi anni.

Contestualmente, per un Marini che se ne va, c’è un Marini che arriva. Si tratta di Leonardo Marini, giovanissimo classe 2001, che torna nella sua città dopo alcuni importanti anni di settore giovanile in quel di Ancona. L’intenzione della società è quella di dare spazio ai ragazzi gualdesi, inserendo in pianta stabile anche Niccolò Niccolò Depretis, classe 2002, e già lo scorso anno con un minutaggio importante in prima squadra. Il Basket Gualdo vorrebbe i due ragazzi tra le proprie fila, nel ruolo di protagonisti, con il doppio tesseramento che consentirebbe anche di giocare nel campionato di Eccellenza Juniores con la Pontevecchio.

La società intanto sta continuando la fase di potenziamento in vista della stagione 2019-2020 con l’arrivo di nuova dirigenza per lo più giovane e di imprenditori che nel corso degli anni hanno sempre sostenuto il progetto del Basket di Gualdo. Ancora nessuna notizia per quanto riguarda la guida tecnica, mentre già da qualche giorno si è cominciato a sondare il mercato alla ricerca di qualche lungo necessario a completare la rosa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *