Cerqueto, sconfitta beffa a Carbonesca

Incredibile sconfitta beffa per il Cerqueto alla prima di campionato, che perde 3-2 a Carbonesca in maniera del tutto immeritata.Senza gli assenti Marchi, Chioccolini e Timpanella, mister Brunetti lancia dal primo minuto i 2001 Bordicchia in difesa e De Luca a centrocampo. Nella prima mezzora si gioca ad una porta sola. Parlanti è immarcabile a sinistra ed offre tantissimi spunti buoni ai suoi compagni, ma all’11’ è Retini a confezionare l’assist giusto per Levato: filtrante per il bomber cerquetano che, a tu per tu col portiere eugubino, non sbaglia. Al 17′ ancora Parlanti non arriva per un soffio sul cross di Vagnarelli, mentre al 30′ è Bianconi ad avere sui piedi la chance del raddoppio. Al 34′ proteste cerquetane per un atterramento in area di Ferranti su Retini, dopo che il classe ’97 aveva seminato il panico dribblando un paio di uomini.

Negli ultimi 10′ del primo tempo, il Cerqueto spegne la luce. Al 39′, dopo un tiro di Passeri dal limite, è Lugni da due passi a pareggiare per il Carbonesca, con la difesa del Cerqueto rimasta immobile convinta della posizione di fuorigioco dell’attaccante avversario. Al 41′, poi, arriva il 2-1 dei locali che chiude la prima frazione di gioco con un colpo di testa di Ferranti sugli sviluppi di un calcio d’angolo.

Nella ripresa il Cerqueto ricomincia attaccando a testa bassa, con Retini che per due volte cerca il gol ma trova sulla sua strada anche un grande Ferranti. Mister Brunetti aumenta il peso offensivo inserendo Betti e Pirone, e proprio Betti ha una doppia chance, ma al 21′ colpisce la traversa e al 25′ mette fuori una sorta di rigore in movimento. Al 31′ Retini riesce a trovare il 2-2 dopo un corner, ma nell’occasione si fa male ed è costretto a uscire. Arriva, infine, la beffa al 39′, con un destro dal limite di Fioriti che non lascia scampo al portiere Bocci. 

Finisce così 3-2 per il Carbonesca, con il Cerqueto che recrimina per aver gettato al vento una partita che non meritava di perdere. La testa ora è a domenica prossima, quando alla “Bombonera” arriverà la corazzata Pierantonio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *