Pareggio beffa per l’Atletico Gualdo

maradonaL’Atletico Gualdo nella bella e numerosa cornice dell’antistadio pareggia 1 a 1 il match di alta classifica contro il quotato Padule San Marco. Partita a scacchi tra due santoni delle panchine di seconda categoria come Fanucci e Cerbella. L’equilibrio viene rotto da un rigore sacrosanto assegnato all’Atletico dopo il fallo su ultimo uomo ai danni di Karakaci, che non porta all’espulsione del difensore ospite. La realizzazione dagli undici metri è affidata a Comodi, che si fa parare la conclusione ma sulla ribattuta è bravo a insaccare di testa. Nella seconda frazione il Padule San Marco è più propositivo in fase offensiva, con l’Atletico Gualdo che si affida alle ripartenze in contropiede. A metà della ripresa l’episodio chiave della gara: il capitano degli ospiti Pierotti incorna di testa aiutandosi con la mano e beffando incredibilmente i gualdesi. L’Atletico Gualdo accusa il colpo, ma da vera squadra continua ad attaccare e sfiora più volte il vantaggio. Grande delusione al triplice fischio per i ragazzi di patron Rinaldini per la vittoria beffardamente sottratta che gli avrebbe consegnato il primo posto in classifica, ma nessuna polemica da parte dei giocatori e dei dirigenti gualdesi, consapevoli che la strada intrapresa è quella giusta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *