Eccellenza, spunta l’ipotesi di due gironi da nove squadre

L’incertezza che regna sovrana sul calcio dilettantistico in tempo di Covid si ripercuote anche sulla ripartenza dei campionati per la stagione 2020-21.

In Umbria, i tornei dall’Eccellenza alla Seconda Categoria non potranno ripartire prima della metà di ottobre. Nella giornata di oggi, i presidenti delle 18 società di Eccellenza (tra cui il Gualdo Casacastalda) hanno inviato una lettera ai presidenti della FIGC e della Lega Nazionale Dilettanti, chiedendo una revisione dei protocolli e la revoca della responsabilità penale per i presidenti in caso di contagi.

Se il campionato riuscisse a ripartire nella seconda metà di ottobre, considerando che quest’anno sono 18 le squadre in Eccellenza e non 16, servirebbero ben 8 turni infrasettimanali per terminare la stagione a maggio. Ecco quindi l’indiscrezione rilanciata dal portale eccellenzacalcio.it: dividere il massimo campionato regionale in due gironi da nove squadre.

Ecco quindi che, in questo caso, il Gualdo Casacastalda si ritroverebbe a giocare contro Branca, Castel del Piano, Ellera, Lama, Pontevalleceppi, San Sisto, Trasimeno e Sansepolcro. Nell’altro girone finirebbero invece Angelana, Assisi Subasio, Bastia, Ducato, Massa Martana, Narnese, Nestor, Olympia Thyrus e Orvietana.

In questo caso, la promozione in D se la giocherebbero le vincenti dei due gironi in uno spareggio, mentre le retrocessioni dovrebbero essere 4,5 o 6 in base a quante umbre retrocederanno dalla D. Tutte ipotesi, ancora, per una stagione che si preannuncia molto complicata sotto tanti punti di vista.

Maggiori informazioni su Redazione Gualdo Sport

Gualdo Casacastalda, ecco le parole di Vicarelli, Matarazzi e Mancini

Nella seconda parte di conferenza stampa sono stati presentati il mister e...
Leggi di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *