Ciclisti gualdesi protagonisti tra Umbria e Dolomiti

Nel weekend da poco terminato nuovamente tanti ciclisti gualdesi, sia del gruppo MC2 Bike che del GS Avis di Gualdo Tadino hanno preso parte a diverse gare in giro per l’Italia.


Alla Martani Superbike è andata in scena l’ultima tappa dell’Umbria Marathon, valevole anche come prova del Rampitek, con gli atleti di MC2 Bike protagonisti. Il percorso, caratterizzato da un inizio molto veloce seguito da una salita di 14 km, per concludere con una discesa molto tecnica, ha visto Alessandro Grassini concludere 3° M3, mantenendo anche la leadership del circuito Rampitek. Leonardo Presta, penalizzato da una partenza in ultima griglia che non gli ha permesso di competere con i big, è comunque riuscito a chiudere 5° M2; il sempreverde Cesare Marchigiani 3° M7, il giovane Andrea Biccheri 15° M1 e Enrico Bianchi 26° M3. Ora si attendono le classifiche ufficiali, ma diversi saranno gli atleti MC2BIKE che saranno premiati per il campionato dell’Umbria Marathon, portando la società tra le prime 5 in Umbria nel settore MTB.


Non solo MTB ma anche strada: sul percorso della Maratona dles Dolomiti diversi gualdesi si sono dati battaglia tra i 9000 ciclisti al via. Nel percorso lungo ottima la prestazione di Marco Pennoni del GS Avis Gualdo Tadino che chiude in 6h19′, seguito da un atleta di lungo corso come Paolo Guerra con 6h49′ sempre del GS Avis. Altri risultati riguardano Alessandro Gubbini (6h57′) del GS Avis, Francesco Menichetti Francesco (7h05′) del MC2BIKE e Romino Capecci (9h02′) del GS Avis. Nel percorso classic dimostra uno ottimo stato di forma Omar Nardi del MC2BIKE che chiude in 4h59′, seguito da Marco Tini (GS Avis) a 5h43′, Nazzareno Poldi (GS AVIS) a 5h52′ e Giuseppe Vecchietti (GS AVIS) a 6h02′. Nel percorso di 55km invece il primo gualdese a tagliare il traguardo è Marco Ramazzotti 4h18′ del GS AVIS seguito da Bruno Allegrucci del team MC2BIKE e Valerio Volpolini e Danilo Paciotti del GS AVIS tutti a 4h21′. Da sottolineare Vogliamo complimentarci e portare come esempio Bruno Alegrucci, che ha seguito di un importante infortunio di alcuni fà era passato all’ e-bike, ma la passione e la voglia di rimettersi in gioco hanno prevalso, così venduta la bici elettrica da quest’anno è passato nuovamente alla muscolare come abbiamo raccontato anche in competizioni di alto livello. 

Di più da Redazione Gualdo Sport
Gualdo, il pareggio è dolce: arriva la promozione in Prima Categoria
Al termine di 120 minuti di tensione, agonismo e passione calcistica, il...
Leggi di più
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *