Gualdo Casacastalda e Villabiagio non si fanno male

Finisce in parità il posticipo del Luzi tra Gualdo Casacastalda e Villabiagio: un punto a testa che permette ai marscianesi di vincere il campionato e salire in Serie D. 
Nel Gualdo Casacastalda rientra Gaggioli dopo la squalifica e festeggia le 100 presenze con la maglia gualdese, mentre nel Villabiagio l’allenatore ed ex giocatore del Gualdo Massimo Cocciari (in C2 dal 1992 al 1994) lascia in panchina alcuni big come Porricelli ma manda in campo quattro ex: Cenerini, Gramaccia, Goretti e Tomassini.
Nella prima frazione il Villabiagio si rende pericoloso al 13′ con un tiro da 25 metri di Tomassini che Santini para in due tempi, poi al 17′ è sempre pronto il portiere gualdese a smanacciare una conclusione al volo di Cardarelli. Al 19′, però, passa il Gualdo Casacastalda: punizione di Gaggioli che tocca la barriera, la sfera si alza e giunge in area di rigore dove Karakaci, di sinistro, gira al volo in porta e batte Righi per il gol dell’1-0. Gli ospiti fanno possesso palla ma il Gualdo Casacastalda si difende con ordine e rischia solo al 32′, con Cardarelli che intercetta un retropassaggio, entra in area ma trova la pronta risposta di Santini sul primo palo. Al 42′ il Gualdo Casacastalda si vede annullare il gol del 2-0: cross di Silvestri sul quale si avventano Karakaci e Cenerini, la palla arriva poi a Mancini che di potenza scaraventa in rete, ma l’arbitro D’Eusanio di Faenza ferma il gioco per un presunto fallo dell’attaccante gualdese sul difensore del Villabiagio.
Sul finire di frazione, al 45′, è provvidenziale Santini a respingere quasi sulla linea un colpo di testa di Cenerini sugli sviluppi di un corner. Il primo tempo si chiude quindi sull’1-0.
Nella ripresa, pronti via e dopo neanche due minuti Silvestri si invola sulla fascia e mette un pallone teso al centro sul quale è provvidenziale l’intervento di Cenerini ad anticipare Karakaci. Al 5′, poi, è lo stesso difensore a segnare il gol dell’ex, deviando in rete un angolo calciato da Belli. L’1-1 va più che bene al Villabiagio, al quale basta un punto per vincere matematicamente il campionato, ed infatti la partita scorre senza sussulti fino al novantaduesimo, quando il triplice fischio dell’arbitro mette fine alle ostilità e fa partire la festa dei marscianesi, che ritrovano la Serie D dopo due stagioni. Il Gualdo Casacastalda, invece, dà continuità alla vittoria contro l’Atletico Orte e si riporta a +2 sulla Subasio, probabile avversaria dei playout, anche se il Lama è comunque distante solo tre lunghezze.

Maggiori informazioni su Redazione Gualdo Sport

Gualdo Cas-Lama, sfida da ex per Matarazzi e Vicarelli

La partita di domani tra Gualdo Casacastalda e Lama avrà un sapore...
Leggi di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *