Il Gualdo Casacastalda a un passo dalla retrocessione

andrea moretti gualdo casacastalda

C’è solo una piccolissima probabilità matematica che tiene ancora in vita il Gualdo Casacastalda, ma la retrocessione sembra oramai cosa fatta.
Nella 31esima giornata, i ragazzi di Manuelli soccombono per 3-0 in casa del Ponsacco. Risultato forse troppo pesante, visto che in campo c’era praticamente una Juniores con soli 3 over (Sgambato, Villanova e Bartolini) e che il Gualdo Casacastalda può anche recriminare per un presunto rigore non fischiato sull’1-0.
Senza Fiorucci, Stoppini, Palazzi e Tofoni, Manuelli schiera una squadra infarcita di under e fa esordire in Serie D il portiere classe 1997 Alessio Santini. E proprio Santini è protagonista al 20′ del primo tempo, quando neutralizza il rigore calciato da Ferretti, anche se nulla può sul successivo tap-in.
Nella ripresa, come detto, il Gualdo Casacastalda protesta per un rigore non concesso per un fallo su Bartolini, ma al 15′ i toscani raddoppiano grazie a Doveri. Nel finale arriva poi anche il terzo gol di Ferrante.
Ora, a tre giornate dal termine, il Gualdo Casacastalda è penultimo a quota 20 punti, -8 dal terz’ultimo posto. Posizione che però non servirebbe a nulla, dato che il distacco dal sest’ultimo non può oramai più rientrare sotto gli 8 punti per i gualdesi. Bisogna quindi guardare il quint’ultimo posto, lontano 9 lunghezze. Ma è evidente che sono tutti ragionamenti che lasciano il tempo che trovano: dopo tre anni dalla fusione, il Gualdo Casacastalda scivola mestamente in Eccellenza, dove militava il Gualdo prima della fusione con il Casacastalda. Un passo indietro che dovrà far molto riflettere.

Maggiori informazioni su Redazione Gualdo Sport

Basket, ecco i gualdesi in giro per l’Italia

Nello scorso articolo abbiamo parlato del basket gualdese e delle 11 cestiste...
Leggi di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *