Quando Evra giocò a Gualdo e finì all’ospedale Calai

Correva l’anno 1999, in radio spopolava Vespa 50 Special di Cremonini e il Milan vinceva il suo 16° scudetto aggrappandosi alle reti di Bierhoff, Weah e Leonardo.
Il Gualdo Calcio militava in C1, il mister dei biancorossi era Enrico Nicolini, scelto dal presidente Barberini in quanto, dopo l’ennesima scalata fallita per un soffio nel campionato passato, avrebbe dovuto portare il Gualdo in serie B senza passare per i play-off. La stagione fu particolarmente movimentata: il capitano Massimo Costantini restò diversi mesi fuori dal campo per un banale intervento di appendicite che lo costrinse a ricorrere per ben tre volte ai bisturi dei chirurghi. L’allenatore Nicolini venne esonerato alla 13ªgiornata, per poi venire richiamato alla 19ª, andando a chiudere al tredicesimo posto.
Il 9 maggio il Gualdo giocava l’ultima partita in casa contro il Marsala e tra le fila dei siciliani si legge il nome di Patrice Evra, attuale terzino della Juventus e della Nazionale francese. Il francese giocava esterno alto a sinistra e al 33′ del primo tempo venne sostituito dopo uno scontro di gioco. Subito venne trasportato all’ospedale Calai per una radiografia che escluse ulteriori complicazioni.
La partita terminò con il punteggio di 2 a 0 a favore dei biancorossi, grazie alle reti di Costantino e Pellegrini.

evrà - Copia

Maggiori informazioni su Redazione Gualdo Sport

Tutto pronto per il triangolare “Trofeo Massimo Stazi”

Dopo i due passi falsi in avvio di campionato, la Moranese Calcio...
Leggi di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *