La Salus Gualdo chiude al secondo posto la prima fase

La Salus Gualdo chiude nel migliore dei modi la prima fase del girone interregionale (Umbria, Marche, Abruzzo) della Serie B, vincendo a Senigallia per 67-49.La contemporanea sconfitta di Pesaro in casa con la capolista Ancona (46-62) pone le ragazze di Paleco e Marini in una
posizione di netto vantaggio nei confronti dell’Olimpia Pesaro e dello Yale Pescara (una partita da recuperare), che sono
indietro in classifica rispettivamente di 4 e 6 punti, in prospettiva secondo posto finale.
A dare maggior valore al vantaggio acquisito, la notizia recentissima che i play-off non verranno disputati (manca soltanto il comunicato ufficiale della federazione) e pertanto per l’acquisizione delle prime due piazze utili per accedere agli spareggi per la serie A-2 conterà la classifica al termine delle due fasi ( “prima fase” e “fase orologio”).
La fase ad orologio inizierà nel weekend del 17-18 febbraio e durerà fino a quello del 7-8 Aprile. Gualdo affronterà al PalaLuzi Pesaro, Pescara e Perugia mentre dovrà recarsi in trasferta ad Ancona, Senigallia e Roseto.
Provando a fare due conti, l’avversario che potrebbe dare più fastidio nella corsa verso il secondo posto (dando per scontato che Ancona abbia virtualmente conquistato la prima piazza) potrebbe essere lo Yale Pescara, che negli scontri diretti con la Salus Gualdo è in parità 1-1, mentre l’Olimpia Pesaro è sotto 2-0 con le biancorosse. Sarà decisivo perciò il terzo confronto che si disputerà nella fase ad orologio al PalaLuzi per poter assegnare il vantaggio nello scontro diretto. Anche nella eventualità di una sconfitta (facendo i debiti scongiuri…) Gualdo manterrebbe comunque due punti di vantaggio. Il Pescara in effetti è una squadra particolare con un ottimo organico: è l’unica formazione che è riuscita a battere Ancona, ma anche la sola a perdere con Senigallia. Al momento c’è solo da fare i complimenti alle ragazze, allo staff tecnico ed anche alla Società che ormai da tanti anni riesce ad ottenere risultati importanti facendo leva e dando spazio effettivo alle ragazze del proprio settore giovanile.
Riguardo alla partita di Senigallia, le ragazze di Marini (Paleco assente) chiudono la pratica già nel primo quarto (31-13),
tenendo poi sempre a distanza le marchigiane con tranquillità e consapevolezza della propria forza.
Al 30′ il punteggio è 61-33. Nell’ultimo quarto le gualdesi non infieriscono e coach Marini dà spazio a tutte le ragazze della
panchina. Spiccano i 22 punti siglati dalla Marcotulli che sta crescendo partita dopo partita e la conferma delle giovanissime Gatti (2002) e Moriconi (2000) come di tutte le altre ragazze che hanno sin qui disputato un campionato strepitoso, a cominciare dalla capitana Baldelli, Ceccarelli, Matarazzi, Vecchietti, Zito, e le altre giovanissime Ferri (2002), El Khayat (2003), Moriconi (2003) per arrivare al “gioiello di famiglia” Spigarelli (classe 1997).

Tabellino Senigallia – Salus Gualdo
Senigallia – Salus Gualdo : 49 – 67 (13-31, 8-10, 12-20, 16-6)
Senigallia: Cattalani, Veroli, Amadei 9, Bucciolini 2, Coccitto 4, Formica 6, Bartozzi, Mazzaferri, Lazzari 3, Marconi 4,
Bonacci 6, Angeletti 15, All. non presente
Gualdo: Marcotull 22, Ferri, Zito, Gatti 10, Spigarelli 8, Matarazzi 8, Moriconi I. 7, Baldelli 4, Vecchietti 3,
Ceccarelli 5, All. Marini

Maggiori informazioni su Redazione Gualdo Sport

Il gualdese Mario Rondelli è campione italiano di tiro con la fionda

Gualdo Tadino sul tetto d’Italia nel campionato italiano di tiro con la...
Leggi di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *