Sondaggio, il Gualdo 1991-92 è la miglior squadra della Serie D

Con una percentuale schiacciante di preferenze, il Gualdo 1991-92 vince il sondaggio della migliore formazione per quanto riguarda la Serie D.

Era la squadra super favorita, e non ha deluso le aspettative, battendo prima il 1990-91 in semifinale e poi il 1989-90 in finale. Vittoria mai in discussione per quell’annata, 1991-92, che vide il Gualdo salire per la prima volta in Serie C2.

I tifosi gualdesi hanno così voluto premiare i gol di Canestrari, le parate di Martinini, la leadership di Biagini, Avanzolini, Cardaccia ed in generale tutti gli idoli di quella fantastica cavalcata culminata con il doppio spareggio contro L’Aquila. Nei primi anni ’90 il tifo gualdese crebbe a dismisura, con la nascita dei gruppi come Gualdo Alcolica, Gruppo Deciso e Malarlevati. Erano gli anni dell’entrata decisa della Tagina e del Presidentissimo, Angelo Barberini.

Con la vittoria del raggruppamento Serie D, il Gualdo 1991-92 è la seconda finalista del nostro contest sulle migliori formazioni della storia del Gualdo Calcio, raggiungendo il Gualdo 2010-11 che aveva vinto il raggruppamento Eccellenza-Promozione. Nei prossimi giorni scopriremo le finaliste per quanto riguarda C2 e C1.

FORMAZIONE TIPO GUALDO 1991-92Martinini; Osmani, Luzi, Biagini, Ricci; Cancelli, Cardaccia, Di Camillo; Borozan; Tomba, Canestrari. All. Barducci

ROSA GUALDO 1991-92
PORTIERI: Loris Martinini, Stefano Raponi
DIFENSORI: Walter Biagini, Zoran Luzi, Stefano Mattiacci, Massimo Osmani, Alessandro Paoletti, Maurizio Ricci, Danilo Rossi, Stefano Rossi
CENTROCAMPISTI: Roberto Avanzolini, Vlado Borozan, Nicola Cancelli, David Cangini, Luigi Cardaccia, Stefano Ceci, Donato Di Camillo, Sario Favorini, Maurizio Zanoli
ATTACCANTI: Michele Bartocci, Omar Canestrari, Massimiliano Muratori, Giancarlo Pediconi, Giorgio Tomba

4 minuti e 32 secondi di emozioni per celebrare la promozione in C2.
L’arrivo dei giocatori allo stadio prima della partita con L’Aquila
La tribuna del Luzi per lo spareggio con L’Aquila. Da notare lo striscione “semo matti fragidi” e la quantità incredibile di persone presenti per sostenere la squadra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *