Basket Gualdo, attivato protocollo per riprendere le attività

Mentre il mondo dello sport si interroga su come e quando ripartire, nel nostro contesto c’è una società che si sta muovendo concretamente.

Si tratta del Basket Gualdo, che si prepara alla ripresa dell’attività nel rispetto dei decreti ministeriali. La società, tramite una nota apparsa sulla propria pagina Facebook, ha annunciato di aver elaborato un protocollo per poter riprendere l’attività sportiva in piena sicurezza. Il Basket Gualdo si è dotato di un rigido regolamento interno che presenterà agli organi competenti per l’approvazione: questo regolamento contiene tutte le procedure necessarie per tornare in breve tempo ad allenarsi, sfruttando sia il PalaLuzi sia il campo outdoor dell’oratorio salesiano.

Nelle ultime settimane, la dirigenza della società ha prima approfondito quanto previsto dai decreti e poi ha individuato le azioni da compiere che saranno sottoposte ad un medico preposto alla sicurezza dei ragazzi e dello staff tecnico. Il protocollo ha l’obiettivo di regolamentare dettagliatamente ogni fase dell’allenamento individuale, in linea con i decreti e con le disposizioni igienico-sanitarie. “Siamo felici di aver già stilato un protocollo del genere indirizzato al proseguimento della crescita tecnico sportiva di ogni nostro ragazzo, il tutto nella sicurezza di atleti, tecnici e famiglie” si legge nella nota della società.

Nello specifico, il protocollo prevede la compresenza di gruppi ristretti di atleti a cui sarà proposto un allenamento di matrice individuale. Il palazzetto dello sport sarà suddiviso in più aree dove, evitando il contatto diretto con i compagni, ogni atleta avrà a disposizione il proprio spazio per svolgere una preparazione orientata al miglioramento tecnico e atletico. Per riuscire in questo, i singoli ragazzi saranno dotati di un pallone personale che non potrà essere condiviso con i compagni e che verrà riconsegnato al termine dell’allenamento per essere immediatamente sanificato.
L’ingresso e l’uscita dall’impianto avverranno da due diverse porte per evitare assembramenti prima e dopo dello stesso allenamento, mentre un controllo specifico sarà dedicato all’utilizzo dei dispositivi di protezione individuale.

Tra le altre misure di tutela, rientrano anche la misurazione della temperatura ai ragazzi al momento del loro arrivo in palestra e la chiusura degli spogliatoi che non potranno essere utilizzati. L’attenzione della società è orientata ai singoli dettagli dell’allenamento, prevedendo ogni passaggio nel pieno rispetto delle misure per la prevenzione del contagio da Covid-19. “I nostri ragazzi hanno la voglia, l’entusiasmo e la passione di riprendere presto l’attività e di poter tornare a giocare” afferma la nota stampa. “Con questo protocollo vogliamo fornire a loro e alle loro famiglie un segnale di attenzione e di vicinanza, con l’auspicio di avviare un lento ritorno verso la normalità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *