Coronavirus, si va verso lo stop fino al 3 aprile

La riunione straordinaria di oggi nella sede CONI ha decretato lo stop di tutti gli sport professionistici e non sino a venerdì 3 aprile.

La decisione è stata presa dal capo del CONI, Giovanni Malagò, insieme a tutti i vari presidenti federali, tenendo conto dell’attuale emergenza sanitaria in Italia. Allo stesso tempo, il CONI ha chiesto al Governo di emanare un apposito decreto che possa superare quello attuale in corso di validità.

In giornata era arrivata anche la decisione del Consiglio Direttivo della Lega Nazionale Dilettanti di calcio. Il presidente della Lega, Cosimo Sibilla, ha annunciato che tutti i campionati dilettantistici, dalla serie D alle categorie giovanili resteranno fermi fino a venerdì 3 aprile.
In termini numerici il movimento calcistico dilettantistico rappresenta il più importante momento di coinvolgimento di persone” dichiara Sibilla “il che, inevitabilmente, significherebbe prevedere la partecipazione di medici, ambulanze, forze dell’ordine, che, ci pare di poter affermare, rappresentano risorse, umane e non solo, che in questo particolare momento è opportuno vengano destinate ad altri e più importanti compiti“.

Su Facebook, è arrivato anche l’annuncio di una società sportiva gualdese, ossia il Basket Gualdo. ” Visto il propagarsi delle zone rosse, in ottemperanza alle disposizioni ministeriali e a tutela dei propri tesserati, la società Basket Gualdo sospende TUTTE le attività sportive sia per il settore giovanile, fermo già da 4 giorni, sia per la squadra SENIOR che partecipa al Campionato di Serie C Silver.

Maggiori informazioni su Redazione Gualdo Sport

Gualdo Cas, Balducci: “Il meglio deve ancora venire”

Gualdo Casacastalda ed Ellera arrivano al big match di domani in grande...
Leggi di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *