Superenduro, ecco prove e tracciati

Andiamo a scoprire nel dettaglio quante e come saranno le Prove Speciali che i riders affronteranno lungo i sentieri mozzafiato della montagna gualdese. 
Il percorso di gara consiste in 5 Prove Speciali, l’ultima delle quali da disputarsi all’interno del centro storico di Gualdo Tadino, per un totale di 39 km e 1700 metri di dislivello

PROVA SPECIALE 1: Si parte da Piazza Mazzini e dopo un trasferimento di 12,1 km e 886 metri di dislivello si giunge al punto di partenza della prima prova, la PS1 Buschicoccia che parte da 1400 metri di altezza e nel primo tratto corre su prati di montagna lungo uno spettacolare crinale che delimita il confine tra Umbria e Marche. Successivamente la linea diventa più tortuosa con una serie di curve all’interno di un bosco che non danno tregua fino ad una ampia radura dove rifiatare per poi nuovamente tuffarsi nel bosco. La prova ha una lunghezza di 2 km ed un dislivello verso il basso di 366 metri.

PROVA SPECIALE 2: Dopo un trasferimento di 3,4 km si risale di circa 100 metri per la partenza della PS2 Razzipante. E’ la prova più lunga con i suoi 4,2 km e ben 551 metri di dislivello. Si parte con una lunga sezione in un bosco di pini, inizialmente un traverso a cui segue una parte movimentata con curve e tornanti in successione. Il fondo è sempre terroso ma coperto da uno strato di sassi smossi. Le velocità qui sono più alte almeno fino alla parte più guidata vicino all’attraversamento della strada che immette in un uliveto e poi nella parte finale con curve lavorate in stile bike park.
Terminata questa prova si torna al paddock di Piazza Mazzini per un controllo orario.

PROVA SPECIALE 3: Ripartendo da Piazza Mazzini, dopo 7,1 km di trasferimento si arriva al punto di partenza della PS3 Fosso Caprino a 1017 metri d’altitudine. Questa prova misura 1,7 km di lunghezza ed ha un dislivello di 360 metri. Inizia con una bella sequenza di curve su prato, per poi attraversare una ampia zona di taglio degli alberi con un sentiero molto vario a tratti veloce con diversi rilanci. La quota è inferiore per cui la vegetazione si fa più fitta e le difficoltà di interpretare la linea più giusta aumentano.

PROVA SPECIALE 4: Dopo soli 750 metri di trasferimento eccoci al punto di partenza della PS4 Fosso del Tasso, che si estende per 1,2 km. Questa prova è subito molto veloce, sia nel primo taglio del bosco che in quello successivo nel prato. A questo punto si corre su un altro crestino spettacolare che immette nella parte più rocciosa e scassata di tutta la gara. Segue una parte molto stretta tra muretti a secco e pietre fisse a terra poi diversi tratti di rilancio e nuovamente una bella sequenza di curve guidate nel bosco che portano direttamente in fondo alla valle dentro un letto di un torrente dove sparare le ultime cartucce sul pedalato prima di poter rifiatare nel trasferimento verso PS5.

PROVA SPECIALE 5: In questo caso la partenza avverrà dal suggestivo scenario della Rocca Flea, poi il percorso si snoderà lungo le vie del centro storico per arrivare sino al traguardo finale di Piazza Mazzini.

Questo il video realizzato dal sito www.superenduromtb.com che spiega in maniera dettagliata tutti i percorsi.

Maggiori informazioni su Redazione Gualdo Sport

Appuntamenti del weekend (29-30-31 gennaio)

Come sempre ci attende un fine settimana denso di appuntamenti. Partiamo dal...
Leggi di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *