Salus Gualdo, vittoria al fotofinish con Pesaro

Dopo la splendida affermazione della settimana scorsa nel derby di Perugia la Salus Gualdo si impone con grande cuore e caparbietà (56 – 54) anche nello scontro diretto con l’Olimpia Pesaro, raggiungendo la seconda piazza solitaria alle spalle della capolista Ancona. Le biancorosse hanno dovuto sudare le proverbiali sette camicie per venire a capo di un incontro che non era iniziato nel migliore dei modi. Le marchigiane in effetti, sin dai primi minuti, attente in difesa e precise in attacco si portano avanti (15-6 al 7°) e arrivano al massimo vantaggio al 19° ( 20-7), con la prima sirena che ferma il punteggio sul 20-9.
Praticamente annullato in 10 minuti il vantaggio dello scontro diretto accumulato con la vittoria (61-49) dell’andata a Pesaro. Nonostante le play titolari claudicanti (Matarazzi due dita fasciate e Moriconi con la caviglia malmessa), le due ragazze insieme alle compagne stringono i denti e nel secondo minitempo tirano fuori le unghie. Con una difesa aggressiva a tutto campo iniziano a recuperare punto dopo punto. Una partita ora diversa, al 13° il parziale è 15-22, al 17° 22-26 e addirittura a 10 secondi dal riposo lungo Gualdo avanti 30-28, prima del pareggio delle ospiti sulla sirena, 30-30 a metà partita.
Dopo il riposo lungo si riprende a giocare e Pesaro ricomincia come aveva iniziato, difendendo in maniera attenta, impedendo alle gualdesi di trovare la via del canestro. Nel terzo periodo si segna comunque poco ma, nonostante le polveri bagnate, Gualdo tiene in difesa e limita i danni, al 30° Pesaro è sopra per 42-35.
L’Olimpia è squadra forte, attrezzata in tutti i ruoli, con una panchina lunga, è arrivata al Palaluzi per portare a casa la vittoria ma non ha fatto i conti con lo splendido gruppo di Paleco e Marini. Il valore di una squadra si vede proprio nei momenti difficili e tutte le ragazze scese in campo si sono impegnate al massimo. Nell’ultimo minitempo, come nel secondo, le biancorosse mettono in campo le energie residue e punto dopo punto, prima agguantano le marchigiane (48-48 al 36°) per poi allungare (56-52 a 15 secondi dalla fine) fino al 56-54 finale con il tecnico pesarese molto nervoso che viene espulso e spedito anzitempo negli spogliatoi. Un match vibrante che ha messo in evidenza un importante spirito di gruppo che in questi casi diventa un valore aggiunto fondamentale per condurre in porto partite difficili. Detto delle play Matarazzi e Moriconi che in condizioni menomate hanno tenuto botta guidando le compagne c’è da sottolineare l’insieme della squadra con il reparto delle guardie (Marcotulli, Gatti, Vecchietti, 29 punti in tre) sugli scudi, oltre al pacchetto delle ali e delle lunghe (Baldelli, Spigarelli, Ceccarelli e Zito) che è riuscito a limitare quello pesarese (nel quale milita la circa 2 metri Alexander, ex giocatrice di serie A/1 e Coppa Campioni), con la Spigarelli protagonista anche in attacco (16 punti e +23 di valutazione). 
Le altre giovanissime promesse del settore giovanile (El Khayat un minuto circa in campo e Ferri non entrata) hanno completato la panchina di un gruppo molto affiatato anche in allenamento che sta seguendo con grande attenzione quello che i coach Paleco e Marini stanno cercando di inculcare con ottimi risultati. Con questa vittoria la Salus Gualdo vede salire di parecchio le proprie percentuali per arrivare alla griglia play-off in seconda posizione. Ora rimane l’ultima partita della prima fase, in casa del fanalino di coda Senigallia. Non resta che chiudere nel migliore dei modi prima di iniziare la seconda fase, cosiddetta “orologio”, con altre sei partite, tre in casa e tre fuori, incontrando di nuovo, una volta ciascuna, tutte le squadre del girone.
C’è solo da aggiungere i complimenti ad un gruppo di ragazze (tra le quali alcune giovanissime) provenienti dal settore giovanile gualdese che danno lustro alla città, dimostrando che con l’impegno, la dedizione, l’entusiasmo, si possono raggiungere risultati importanti, togliendosi pure delle gran belle soddisfazioni.

Salus Gualdo – Olimpia Pesaro : 56 – 54 (9-20; 21-10, 5-12, 21-12)
Salus Gualdo: Marcotulli 9, Ferri, Zito, Gatti 10, Spigarelli 16, Matarazzi , Moriconi 5, Baldelli 6,
El Kayat, Vecchietti 10, Ceccarelli 
All.Paleco, Ass.Marini
Olimpia Pesaro: Federici 3, Barulli 5, Gjinaj, Magi 6, Paccapelo 7, Pentucci 16, Franca, Gambini 2,
Canestrari 5, Alexander 10, Romagna
All. Tartaro

CLASSIFICA
Ancona 20 
Salus Gualdo 16 
Pesaro 14
Pescara 12
Perugia 8
Roseto 6
Senigallia 2

Maggiori informazioni su Redazione Gualdo Sport

[Sondaggio] FINALISSIMA – Qual è la migliore squadra del Gualdo Calcio?

Siamo arrivati all’atto finale del nostro sondaggio indetto per decretare la migliore...
Leggi di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *