Marini-Depretis, il Basket Gualdo vola con i suoi giovanissimi

Hanno 35 anni in due, ma a suon di canestri e punti stanno trascinando il Basket Gualdo dopo un difficile avvio di campionato. Stiamo parlando di Leonardo Marini e Niccolò Niccolò Depretis.

Leonardo è del 2001, ha da poco compiuto 18 anni. Niccolò, invece, è del 2002 e non è ancora maggiorenne. Ma la carta d’identità non conta, come dicono tanti coach: se sei bravo giochi, qualsiasi età tu abbia. E loro giocano, e bene, e a suon di canestri hanno trascinato il Basket Gualdo nelle tre vittorie consecutive ottenute al PalaLuzi.

Marini è probabilmente il miglior giocatore del campionato. I suoi numeri sono impressionanti: 21,3 punti di media, mai sceso sotto i 15 in una singola partita, con l’exploit dei 38 messi a segno contro Ancona. E anche ieri sera sono stati 29. Dal perimetro ha grandi percentuali, ma anche in penetrazione è letale ed è migliorato tantissimo anche nelle letture verso i compagni in fase di assist. A 18 anni gioca già da leader ed è imprescindibile per coach Paleco.

Depretis è al secondo anno con il Basket Gualdo pur avendo solo 17 anni, ed i miglioramenti sono evidenti. Ha una media punti di 8,8 a partita e per quattro volte in stagione ha scavallato la doppia cifra. Ieri, contro Recanati, ne ha messi 17, sua miglior prestazione stagionale. In difesa è un osso duro per chiunque, e se migliora anche il tiro dalla media e dalla lunga distanza può diventare uno dei migliori su entrambi i lati del campo, magari anche con i consigli di suo fratello Mattia Biagioli, un mentore per lui sia in campo che fuori.

Leonardo e Niccolò in campo si intendono a meraviglia, ed insieme giocano anche con l’Under 18 della Pontevecchio, grazie al doppio tesseramento. Inutile dire che, anche in questo caso, fanno la voce grossa: addirittura 25 punti di media per Marini in stagione! Insomma, il Basket Gualdo può godersi la crescita di due grandi prospetti per il futuro ma anche per il presente. La speranza è che possano crescere ancora per aiutare il Gualdo a raggiungere la salvezza in questo campionato.

35 anni in due, ma anche un talento smisurato che il PalaLuzi può godersi ed applaudire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *