Sassuolo, dal Carlo Angelo Luzi all’Europa League

13267987_10209461270267499_2742802583026369707_n
Foto Marco Gubbini

Il Sassuolo, grazie ad una incredibile cavalcata che l’ha portato in Europa, è oramai una società affermata a livello nazionale.
La società emiliana, però, è solo alla terza stagione in Serie A, e dieci anni fa, a suo modo, è stata anche protagonista della storia calcistica del Gualdo. Stagione 2005-2006, 30 aprile 2006, penultima giornata del campionato di Serie C2, girone B. Al Carlo Angelo Luzi, davanti a circa 600 spettatori, si affrontano il Gualdo ed il Sassuolo. Quella contro i neroverdi, ad oggi, è l’ultima partita del Gualdo fra i professionisti al Carlo Angelo Luzi, poichè il campionato terminò con la trasferta di Ancona.
Quella partita fu densa di gol ed emozioni. Il Gualdo, allenato da Borrello, poteva vantare un trio d’attacco atomico con Balducci, Turchi e Placentino, mentre il Sassuolo aveva già tra le sue fila l’attuale capitano Magnanelli all’epoca 21enne.
Finì 5-3 per il Sassuolo, anche se il Gualdo chiuse in vantaggio il primo tempo per 3-1. Il primo gol fu di Placentino (nella foto) che servito in area dribblò un avversario prima di scaraventare in rete un sinistro potentissimo (qui il video). La seconda realizzazione fu sempre del canadese, che con il suo mancino disegnò una traiettoria mortifera su punizione e poco dopo uscì per infortunio (qui il video). Il gol del 3-1, poi, lo realizzò Ivano Iannuzzi: fu il suo primo gol con il Gualdo, l’ultimo dei biancorossi in C2 (qui il video).
Nella ripresa il Gualdo rimase in dieci e perse addirittura 5-3. Il Sassuolo, grazie a quella vittoria, si prese il secondo posto e poi vinse i playoff: da lì inizio poi la cavalcata che ha portato i neroverdi addirittura al sesto posto in Serie A. Da Gualdo all’Europa League, in soli dieci anni…

13237763_10209460880937766_1197683604307496666_n

Di più da Redazione Gualdo Sport
Targa Umbra, il Circolo Tennis Olympia batte Orvieto
Arriva la prima vittoria nel girone di Targa Umbra 2° Serie per...
Leggi di più
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *