Il calcio dilettantistico chiude ufficialmente la stagione

La notizia era nell’aria ormai da tempo, ma da ieri è arrivata l’ufficialità: il calcio dilettantistico non terminerà la sua stagione.

Il Consiglio Federale tenutosi ieri ha deliberato la volontà di far ripartire i campionati professionistici, quindi Serie A, Serie B e Serie C, mentre ha deciso di stoppare tutte le attività della Lega Nazionale Dilettanti, quindi dalla Serie D in giùcompresi settori giovanili e calcio femminile.

Non rivederemo quindi in campo Gualdo Casacastalda, Cerqueto ed Atletico Gualdo Fossato, che cominceranno a pensare già alla prossima stagione, ovviamente tra mille difficoltà economiche e logistiche.
Un altro appuntamento importante per capire come verranno gestite promozioni e retrocessioni è atteso per domani, 22 maggio, quando si riunirà la Lega Nazionale Dilettanti. C’è da tenere comunque in considerazione un fatto importante, e cioè che la Serie C non ha nessuna intenzione di tornare in campo come ha ribadito il presidente Ghirelli.

Le società di Serie C hanno intenzione di chiedere che ci siano 4 promozioni in Serie B e nessuna retrocessione: a quel punto, per tutti i campionati dalla D alla Terza Categoria verrebbero promosse le prime classificate senza alcuna retrocessione. In questo modo, il Gualdo Casacastalda rimarrebbe in Eccellenza, mentre Cerqueto ed Atletico Gualdo Fossato resterebbero in Prima Categoria. In ogni caso, una data spartiacque per saperne di più dovrebbe essere quella del 3 giugno, quando è atteso un altro Consiglio Federale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *